domenica 27 dicembre 2015

Viaggio fatale di Kathy Reichs


Viaggio fatale

Trama: Perché è esploso sopra Bryson City (North Carolina) il volo 228 della TransSouth con a bordo 88 persone? Perché nelle operazioni di soccorso l'antropologa forense Tempe Brennan rinviene tra i corpi delle vittime un piede umano che non appartiene a NESSUNO di loro? Perché in quella zona negli ultimi decenni sono scomparse diverse persone anziane senza lasciare alcuna traccia? Perché nei sotterranei di un villino abbandonato vengono rinvenuti numerosi cadaveri con una strana incisione sul femore sinistro? Perché le autorità locali ostacolano le indagini di Tempe? Un thriller nel quale il male e la crudeltà regnano sovrani.
Autore: Kathy Reichs
Pubblicazione: 2002
Traduttore: A. E. Giagheddu
Editore: BUR
ISBN: 9788817129503

martedì 22 dicembre 2015

La scomparsa di Patò di Andrea Camilleri


La scomparsa di Patò

Trama: Vigàta, 21 marzo 1890: durante la sacra rappresentazione del Venerdì Santo il ragioniere Antonio Patò, direttore della locale sede della Banca di Trinacria, funzionario irreprensibile, marito integerrimo e padre amoroso, oltre che apprezzato Giuda nella predetta rappresentazione, scompare nel nulla. Dove è andato? E morto o si è nascosto? La Delegazione di Pubblica Sicurezza e la Stazione dei Carabinieri sono allertate, i giornali sono in fermento: bisogna far luce nel mistero prima che lo scandalo si estenda dall'isola a tutto il Regno. Può essere successo di tutto: forse un pazzo omicida ossessionato da smanie religiose? Una perdita di memoria? Una fuga? L'ombra della mafia? O, come qualcuno suggerisce, il ragioniere è stato inghiottito da una frattura nel continuum spazio-temporale?
Autore: Andrea Camilleri
Pubblicazione: 2014
Editore: Mondadori
Prezzo: 5,00 €
ISBN: 9788804645191

giovedì 10 dicembre 2015

Le avventure di Rodney Stone di Arthur Conan Doyle


Le avventure di Rodney Stone

Trama: La storia di un giovane alle soglie della maturità, in bilico fra una carriera in marina e una posizione nel gran mondo, e di un suo amico appassionato dalla boxe. Un tema a prima vista atipico per l'autore di Sherlock Holmes. Proseguendo nella lettura, però, emergono tanti particolari tipici del Conan Doyle più conosciuto, in un contesto interessante e benissimo rappresentato. [Paleomichi]
Autore: Arthur Conan Doyle
Pubblicazione: 2005
Editore: Fabbri Editori (collana "Sherlock Holmes & Co.")
ISBN: A000024179

lunedì 23 novembre 2015

Come si leggono gli schemi per l'uncinetto?

Torna l'inverno e rimetto mano all'hobby che mi ha spinto ad aprire questo blog (anche se nel tempo poi si è modificato). Ripartiamo con un'utilissima legenda!

[fonte]

domenica 15 novembre 2015

Jane Eyre di Charlotte Brontë


Jane Eyre

Trama: La storia romantica di una modesta e poco appariscente istitutrice che, con il suo fascino discreto e la sua forza di carattere, riesce a conquistare il tenebroso e avvenente signore di Rochester, la cui giovane figlia è affidata alle sue cure. Jane Eyre è unanimamente considerato il capolavoro di Charlotte Brontë. In esso tutti gli eventi e i comportamenti dei personaggi sono in funzione delle svolte psicologiche della protagonista, e quindi, per la riconosciuta valenza autobiografica, della stessa autrice. Rilevanti nel romanzo sono l'immediatezza della narrazione e la capacità di suscitare una curiosità costante per lo sviluppo dell'azione. Mai nella narrativa inglese una donna aveva manifestato e scritto apertamente del suo desiderio per un uomo: Jane-Charlotte racconta invece la sua irresistibile passione per un uomo sposato, e non ha vergogna ad ammetterlo nel suo diario. [da IBS]
Autore: Charlotte Brontë
Titolo originale: Jane Eyre
Pubblicazione: 2012
Editore: Crescere
ISBN: 9788883371479

sabato 14 novembre 2015

Ti sei mai chiesto

Prima di taggarmi in cose che dicono che quello che faccio è inutile, ti sei mai chiesto se è veramente necessario rifare il letto ogni mattina? Stirare i vestiti? Fare figli? Fare sesso fine a se stesso? Avere un cane? o un gatto? Lavorare invece di parassitare uno Stato assistenzialista? Avere facebook? Fissare il soffitto? Non fissare il soffitto? Cucinare? Vestirsi con cose che piacciono? O che non ti piacciono? Comprare cioccolatini? Mettere i calzini? Dire le proprie opinioni sapendo che non cambieranno il corso delle cose? Perché continui a commentare il Fatto Quotidiano? Cosa ti cambia se Morandi non ti risponde?

In definitiva, ti sei mai chiesto/a qual è il senso della tua vita? O della mia, se preferisci. O della nostra. Da un punto di vista universale, intendo.

Quando avrai una risposta, allora puoi chiedermi tranquillamente qual è il senso delle cose che mi riguardano.

Un abbraccio morandiano.
(un po' meno vero, ma con le tette)

[Giulia Corsini]

venerdì 13 novembre 2015

Ai posteri l'ardua sentenza

A parte l'idiozia di questi soggetti, che continua a volare dritta verso l'alto in verticale (e prima o poi si scontrerà con le famigerate scie chimiche), rimane sempre la solita domanda a cui non rispondono mai, ma che sarebbe la chiave di volta di tutto il complottismo: "Se le notizie riportate sono notizie segretissime che vengono censurate e occultate, se sono , e se chi le pubblica viene oscurato e minacciato, COME MAI LE PAGINE DI MERDA TIPO 'NOCENSURA' CONTINUANO AD ESISTERE E NON VENGONO OCCULTATE? Come mai i loro admin non vengono sequestrati dagli agenti segreti del NWO, portati in un vecchio bunker antiatomico, e picchiati con calzini di spugna contenenti patate finché non giurano di non farlo più?". No, veramente. Se tutti i media sono controllati e corrotti dai poteri, come fanno questi soggetti a postare tranquillamente i complotti SEGRETISSIMI nelle loro pagine facebook? Ai posteri l'ardua sentenza.


[Nicola Ragazzini]

giovedì 12 novembre 2015

Cats #2

I gatti disprezzano la parola.

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:



martedì 10 novembre 2015

La danza del gabbiano di Andrea Camilleri


La danza del gabbiano

Trama: Prima di morire i gabbiani agitano freneticamente le ali in una sorta di danza macabra. Montalbano si lascia incantare dal gabbiano morente dalla finestra della sua casa di Marinella, ma fa presto a dimenticarlo. Sta infatti per andare in vacanza con Livia che è già giunta a Vigàta. Solo un salto al commissariato per lasciare tutto in ordine e poi finalmente partire. Giunto in ufficio Montalbano chiama i suoi a raccolta. Manca solo Fazio, il più fedele e puntuale dei suoi uomini. Non è tornato a casa, il cellulare è muto; il timore diventa allarme. Il commissario ripercorre le più recenti tracce di Fazio: è stato visto per l'ultima volta al molo. aveva appuntamento con un vecchio compagno di scuola, un ex ballerino finito nei pasticci. Qualcuno poi l'ha notato in campagna, in una zona disseminata di pozzi artesiani, forse un cimitero di mafia. E in effetti un primo cadavere affiora...
Autore: Andrea Camilleri
Pubblicazione: 2009
Editore: Sellerio 
ISBN: 9788838923852

sabato 31 ottobre 2015

Cani eroi. Storie vere di cani coraggiosi di Ben Holt


Cani Eroi.
Storie vere di cani coraggiosi.

Trama: Li abbiamo visti in televisione, mentre aiutavano a ricercare i dispersi dopo un terremoto o un'alluvione. Ne abbiamo letto le imprese sul giornale, in un articolo di spalla. O magari, semplicemente, abbiamo avuto un cane, uno speciale, e sappiamo bene di cosa siano capaci. Ci sono cani in grado di dimostrare un coraggio non comune, di sfidare il pericolo sacrificandosi con dedizione. Ci sono veri e propri eroi tra i nostri fedeli amici a quattro zampe, e queste sono le loro storie. Un cane addestrato può accompagnare la vita di un cieco, ma alcuni sono persino in grado di individuare un tumore. Molti sono disposti a difendere il proprietario fino al supremo sacrificio ma non è raro che corrano rischi per salvare perfetti sconosciuti. Sfruttano i propri talenti - il fiuto, l'udito, l'agilità - per aiutare chi si trova in difficoltà, e non chiedono nulla in cambio. Quando l'istinto di conservazione si scontra con la generosità dello slancio, è sempre l'altruismo a prevalere. Certo, l'uomo ha saputo sfruttare al massimo le grandi qualità dei nostri insostituibili alleati, che infatti prestano assistenza come pompieri, bagnini o poliziotti, ma loro non finiscono mai di sorprenderci. Impossibile non cogliere la sfida che queste storie ci lanciano: imparare di nuovo dai cani il significato di parole come negazione, coraggio, generosità, amore.
Autore: Ben Holt
Traduttore: C. Lionetti
Editore: DeAgostini
ISBN: 9788841862322

mercoledì 28 ottobre 2015

Più facile

È più facile amare gli animali e non le persone perché, metaforicamente, abbiamo "potere di vita e di morte su di loro": noi li nutriamo, noi li diamo un tetto sulla testa, noi li diamo affetto. Se i cani "sapessero" che esistono altri che possono fare tutto questo, anche la loro fedeltà si incrinerebbe: loro non hanno la "libera scelta di andarsene". Amare qualcuno ed essere fedele è una scelta per gli esseri umani. Quando amiamo siamo tutti esposti all'abisso di libertà e "capriccio" del nostro Altro. Per questo amare un essere umano, che parla, si lamenta esprime opinioni e volontà, è così difficile. Amare liberamente è gran impresa.


[Cristina Hanga]

giovedì 22 ottobre 2015

Cent'anni di solitudine di Gabriel García Márquez

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:
Cent'anni di solitudine

Trama: Da José Arcadie ad Aureliano Babilonia, dalla scoperta del ghiaccio alle pergamene dello zingaro Melquíades finalmente decifrate: cent'anni di solitudine della grande famiglia Buendía, i cui componenti vengono al mondo, si accoppiano e muoiono per inseguire un destino ineluttabile. Con questo romanzo tumultuoso che usa i toni della favola, sorretto da un linguaggio portentoso e un'inarrestabile fantasia, Gabriel Garcia Màrquez ha saputo rifondare la realtà e, attraverso Macondo, il mitico villaggio sperduto fra le paludi, creare un vero e proprio paradigma dell'esistenza umana. In questo universo di solitudini incrociate, impenetrabili ed eterne, galleggia una moltitudine di eroi predestinati alla sconfitta, cui fanno da contraltare la solidità e la sensatezza dei personaggi femminili. Pubblicato nel 1967, scritto in diciotto mesi ma meditato per più di tre lustri, "Cent'anni di solitudine" rimane un capolavoro insuperato e insuperabile, un romanzo tra i più amati di sempre.
Autore: Gabriel García Márquez
Titolo originale: Cien Años De Soledad
Prima pubblicazione: 1967
Traduttore: Enrico Cicogna
Editore: Mondadori
Prezzo: 5,00 €
ISBN: 9788804644699

martedì 6 ottobre 2015

Modestamente





martedì 29 settembre 2015

Una considerazione

Faccio una considerazione un po' generale: confesso di essere un po' combattuta.
Io detesto vegan-fruttarian-crudisti-vattelapesca nella misura in cui, a volte, diventano aggressivi e saccenti. Altrimenti vivo e lascio vivere. Chiaro che mi scompiscio a ridere, insieme a voi amici, degli apprendisti stregoni che discettano di clisteri di ogni cosa su pel culo, semi di piante miracolose che non si sa nemmeno dove vengano coltivate, cicli femminili che invece di essere normali sarebbero il segno di una malattia, gatti vegani, limone&peperoncino che guariscono tutti i mali... ecc...
... però a volte mi fermo a pensare che forse sto sghignazzando sulle sorti di persone malate. Perché ben si sa che alcune di queste manie alimentari sono l' inizio di una china che porta ad ortoressia, anoressia ed altro.
Così... era solo per esprimervi il dubbio che mi sale a volte. Perché, a differenza di taluni adepti di queste sette di invasati, io ho pochissime certezze, e potrei vivere di rendita vendendo dubbi un tot al quintale.

Niente, mi fa pensare...

giovedì 24 settembre 2015

A proposito del divino...

Esiste l'universo. Basta e avanza come divinità. È anche sufficientemente spietato da cancellare pacchi di sistemi solari con una supernova o inghiottire un'intera galassia o annichilire tutti gli elementi atomici che conosciamo o generare gli elementi base della vita per dare la possibilità alle reazioni chimiche di fare le loro infinite combinazioni. Se poi esiste per davvero bisognerebbe chiedergli come cazzo gli è venuto in mente di creare un sistema universale che dove ti giri e rigiri sembra che gli stiano sul cazzo gli organismi pluricellullari complessi

Fonte: Alessandro Cianca su Facebook

martedì 22 settembre 2015

Cats #1

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

martedì 15 settembre 2015

La prima escursione

Domenica 13.09 ho partecipato alla prima escursione della mia vita, sui Monti Sibillini, per raggiungere i Laghi di Pilato e poi tornare al punto di partenza, Forca di Presta, ovviamente attraverso sentieri diversi rispetto a quelli che portano ai Laghi.
Partenza: ore 9.30
Arrivo: 16.10
Km percorsi: 17,660

Nel tratto dalla Forca fino ai Laghi sono riuscita a fare un po' di foto (le migliori sono quelle che ho pubblicato su Instagram e che riporto qui), dopo i sentieri erano veramente impegnativi e faticosi, con un forte vento che non era granchè di aiuto nell'escursione... e le foto erano l'ultimissimo mio pensiero! 


Che dire... questi posti devono essere contemplati dal vivo, le foto non rendono assolutamente la bellezza e il fascino! E non bisogna soffrire di vertigini! Io non ho mai avuto problemi di vertigini e generalmente non mi fanno paura le altezze, però in alcuni tratti mi sono sentita abbastanza in difficoltà, non solo fisicamente. Per fortuna ero in un gruppo di 15 persone e non da sola!
Solo all'arrivo ho scoperto che era un percorso EE, ovvero Escursionisti Esperti... La ragazza che mi ha proposto di aggregarmi al gruppo ignorava quanto me questo particolare, altrimenti non avrebbe partecipato nè mi avrebbe proposto di andare con lei. Io la sera prima ho cercato qualche info in rete, ma mi sono concentrata più sull'abbigliamento che sui percorsi, perchè di percorsi ce ne sono tanti, per tutti i gusti e le capacità... Insomma non so se riuscirò mai a tornarci, per ora non credo perchè è stata veramente dura e non penso di riprovarci. Ho voglia di fare altre escursioni ma che siano roba semplice e poco impegnativa... poi chissà!

lunedì 14 settembre 2015

Migliorare la viabilità

Telefonini che esplodono se non utilizzati come prevede la legge.
Pneumatici che si disintegrano se con l'auto/la moto/la bici/il motorino/l'apecar/il camion/il triciclo/il tir la strada viene percorsa contromano.
Pedoni che non attraversano sulle strisce pedonali e geni che non raccolgono la popò del cane: ci sto lavorando.

domenica 6 settembre 2015

Fabriano Creative City 4-6 Settembre 2015 [3]

Si sta svolgendo Fabriano Creative City, che sta proponendo "un week end di divertimento, circolazione di idee e visioni future. Un grande laboratorio complessivo di oltre 50 eventi, dove saperi, sapori, profumi, materie prime e suggestioni si rimescolano in nuove forme e danno vita a inediti percorsi per un futuro sostenibile" realizzato grazie al Comune di Fabriano, UNICAM e Regione Marche. La manifestazione "è stata inserita nel Grand Tour delle Marche, circuito di eventi di Tipicità E-XPerience ed ANCIxEXPO".

5 Settembre 2015
All'interno del Chiostro di San Venanzo abbiamo Time Out Hall, dove vanno in scena Tecnologie e New Media. Molto presenti le aziende che operano nell'ambito della Stampa 3D.
Click sulle foto per maggiori dettagli.

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Terminato il giro nel Chiostro di San Venanzo (dove ho scambiato quattro chiacchiere con alcuni operatori degli stand, si sono mostrati molto gentili e preparati), sono tornata in piazza, per dare un'occhiata più da vicino agli stand presenti. Li ho fotografati quasi tutti (sto intasando Instagram in queste ore, ma vabbè).

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Il Birrificio Agricolo Guarnera (nell'ultima foto qui sopra), oltre ad allestire lo stand, ha anche portato in piazza un artigiano che ha mostrato come intrecciare una corda di canapa:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

E per concludere, gli ultimi stand e un'altra vista della piazza con una diversa angolazione rispetto a ieri:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

Una foto pubblicata da Mik (@meekhayla) in data:

A domani!

Giornata precedente:
Giornate successive:
  • 6 Settembre 2015

Dove non diversamente specificato, tutte le foto pubblicate in questo articolo provengono dal mio account Instagram e sono state tutte scattate da me. Le informazioni riguardo la manifestazione le ho reperite nei diversi siti web e pagine FB dell'elenco qui sotto.

Fonti:

LWL