giovedì 13 ottobre 2011

Il lupo e il filosofo - Mark Rowlands

Continua la mia "pausa libri-prestati" (come già detto due post fa) con Il lupo e il filosofo. Lezioni di vita dalla natura selvaggia di Mark Rowlands.

Il libro
Mark Rowlands, un giovane professore di filosofia in un'università americana, nota un annuncio su un giornale locale: si vendono cuccioli di lupo. Poche ore e diventa il fortunato padrone di un piccolo lupo: Brenin, "Re" in gallese antico. Per undici anni, Brenin sarà la presenza più importante della vita di Rowlands: il lupo assisterà alle sue lezioni all'università acciambellato sotto la cattedra, seguirà il padrone nei suoi viaggi, sarà il suo compagno di avventure, gioie, dolori. E sarà soprattutto una fonte continua di spunti e idee filosofiche. La natura selvaggia e indomabile dell'animale rivela un modo di vivere forse migliore e più puro di quello degli uomini. La storia di Mark e Brenin è la storia di una amicizia tra uomo e animale.

Recensione
5/5 stelline Anobii.
Il motivo principale che mi ha spinto ad acquistarlo è stato il mio amore per i lupi. E anche perchè, non potendo tenerne uno io, mi accontento di leggere quello che ha vissuto colui (o colei) che ha avuto la grandissima fortuna di dividere alcuni anni della propria vita con un lupo. Nel libro di Rowlands, oltre a questo  c'è anche della filosofia, sempre collegata e "provocata" da Brenin. Io che sono abbastanza digiuna di filosofia, ho trovato le righe filosofiche chiare e comprensibili, anche se alcune le ho dovute rileggere a causa dei miei limiti, non della scrittura!
E in questo libro ho trovato molto materiale su cui riflettere. Prevedo di rileggerlo!

1 commento:

  1. Io non ho tempo per leggere ultimamente, tranne le cose di lavoro e questo non va proprio bene!

    Un abbraccio e buon venerdì!

    RispondiElimina

LWL